DesignTorget, la possibilità del successo commerciale alla portata di tutti

Di recente mi è capitato di parlare con un architetto che nascondeva le sue creazioni (si trattava in particolare di un tavolino) per paura che gli rubassero l’idea. La sua speranza era di farlo costruire su commissione, nonostante il caro preventivo del falegname. Per guadagnarci, avrebbe dovuto vendere ogni tavolino a 500 euro, ma chi l’avrebbe mai comprato dal momento che non era neanche disposto a mostrare una foto su internet? Di pagare il carissimo copyright non ci pensava proprio. Di partecipare all’ennesimo concorso di design neanche. Questi concorsi, a suo parere, servono alle ditte per rubare le idee, per poi modificarle e riproporle sotto il nome di altri. E comunque, nell’improbabile possibilità di vincita, al massimo avrebbe ricavato 1.000 euro, restando sconosciuto e vedendo invece tutto il futuro guadagno nelle mani della ditta che avrebbe prodotto l’oggetto in questione.
Ebbene, di fronte a questa situazione neanch’io, lì per lì, avrei saputo trovare altre soluzioni al suo enigma commerciale. Ora però mi è capitato di notare la facilità con cui in altri Paesi, nella fattispecie in Svezia, anche il più comune cittadino, senza raccomandazioni, né salati master a pagamento, trova la strada aperta alla possibilità di proporre e di vendere la propria creazione. Democraticamente, proprio tutti hanno una chance di emergere: dall’attore comico all’infermeria ; dalla ragazzina che dieci anni fa, appena sedicenne, diventò famosa per la sua idea dell’appendi panno da cucina “Plurig”, alla pensionata .

Questo succede per conto di una ditta di design molto originale, “DesignTorget”, diffusa in tutta la Svezia, in Norvegia e attiva nelle vendite online, che ha per motto: “Ogni settimana nuovi prodotti accuratamente selezionati”. Infatti, accanto alla cassa di ogni punto vendita, un cartoncino invita il cliente a vendere il proprio oggetto (“Sälj din sak här”).
Già in questo modo viene saltato un primo step: invece dell’ardua caccia, da parte dei creatori, verso il canale di accesso e la possibilità di proporre le proprie idee, in questo caso è l’azienda stessa che invita chiunque a farsi avanti. Anche la casalinga, con la sua idea nel cassetto, si trova inaspettatamente di fronte a questa allettante proposta. Aprendo il cartoncino si legge un semplicissimo schema in sei tappe, per vedere, eventualmente, il proprio oggetto in vendita nel giro di “un paio di settimane”:
1. Registra la tua creazione sul nostro sito internet.
2. Invia un campione di prova.
3. La nostra giuria valuta la qualità, la creatività e il valore innovativo del tuo oggetto.
4. Se la risposta è favorevole puoi subito iniziare a vendere il tuo prodotto nei nostri negozi.
5. Se dopo quattro settimane si registrano vendite soddisfacenti, il prodotto continuerà a essere venduto da noi.
6. Ogni mese riceverai sul tuo conto corrente l’accredito del guadagno sulle vendite.
Più facile di cosi?!

tumblr stats

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...