Ricette umorali di Isabella Pedicini: quando la scrittura dialoga con la cultura materiale

La nostra epoca sta assistendo a una cultura materiale (in particolare, il cibo) che si pone come paradigma per un diverso modello di sviluppo e, quindi, culturale che è chiamato a rispondere alle emergenze in corso.
Il personale rapporto con il cibo e la sovranità alimentare saranno i principali nodi con cui gli individui e le popolazioni dovranno confrontarsi nel prossimo futuro per guadagnarsi un’autodeterminazione capace di coesione e giustizia sociale.
In questo contesto, ben vengano la creatività e l’ironia con cui Isabella Pedicini smaschera i luoghi comuni del rapporto con il cibo, agevolando, con giocosa arguzia, una consapevolezza del gesto alimentare con cui conviviamo quotidianamente, ma che spesso diamo per scontato.
L’autrice, che, lasciando Benevento per motivi di studio, impara a cucinare, con questo ricettario esistenziale, ci appare suggeritrice di quel dialogo ormai ineludibile tra materiale e intellettuale, tra provincia e metropoli, tra quotidianità e arte.
Insomma, un libro in cui le ricette sono un pretesto per raccontarci ben altro: una lettura godibile e capace di messa in discussione. Un libro che sta al mondo proprio come un cibo sostenibile: buono, pulito e giusto.
Alessio Masone
.
E’ utile proporre questo libro sul blog di Art’Empori perché questo movimento è nato per agevolare una fruizione responsabile delle arti tramite le istanze della filiera corta e dell’ambientalismo che in questo momento sono più avanti del mondo intellettuale nel promuovere un cambiamento dal basso.
Inoltre Art’Empori e il PoeCivismo sostengono una fruizione delle arti che non sia solo emozionale (estetica) ma anche capace di azione e cambiamento (etica). Ebbene, sul blog di Isabella Pedicini mi ha colpito il suo bisogno di agire.
.
“Lasciate lo zampone a bagno per 5 ore. Bucatelo con una forchetta assumendo possibilmente un’espressione sadica in viso. Dopo averlo legato (e imbavagliato) fatelo cuocere a fuoco lento per 3 ore. Fategli anche delle foto e mandatele alla famiglia, nel caso mettetegli in mano un quotidiano con la data in evidenza.”
Dal nuovo libro della beneventana Isabella Pedicini: “Ricette Umorali”, parte della collana Le Meraviglie di Fazi Editore, in libreria da ottobre 2012. Un trattato gastrofilosofico, che unisce il piacere della lettura all’amore del cibo e in cui i pensieri diventato tutt’uno con i piatti da preparare.
Una storia che vede come protagonista una studentessa che, a furia di cucinare per sè e per gli altri, inizerà piano piano a riflettere su questioni esistenziali mentre affetta le verdure, magari a julienne o a inventarsi aforismi mentre prepara una torta con pere e cannella.
L’autrice vive a Roma, è storica dell’arte e giornalista pubblicista. Ha pubblicato anche il saggio dal titolo “Francesca Woodman. Gli anni romani tra pelle e pellicola” e ha un blog: isabellaspa.blogspot.com.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...