Primo Art’Ap del 2013, chiacchierando di storie, musica, emozioni.

calderoni elvio art'emporiSi è svolto il primo Art’Ap dell’anno in compagnia dello scrittore Elvio Calderoni alla libreria Masone.

Come sottofondo musicale il tango di Piazzolla per ricordare le atmosfere sonore del primo romanzo dello scrittore edito da Miraggi edizioni – Lasciamisenzafiato – romanzo intenso che in linea con il suo titolo si legge tutto d’un fiato e coinvolge per la carica emotiva.

J’ai aimè – Io ho amato .

Si intitolava così la recensione del libro scritta da Ramona Follo, beneventana di origine esperta di lingua e letteratura francese, quando lavorava nel settore italiano di Decitre, libreria internazionale di Lione. Ramona aveva scoperto casualmente il libro, ne era rimasta colpita da titolo, copertina, trama e lo aveva ordinato nella libreria francese contribuendo a portare il libro direttamente a Lione. Da lì  la conoscenza diretta con lo scrittore e la decisione di condividerla anche con il pubblico beneventano.

Ramona ha fatto anche altro. Ragazza sensibile e dolce, ha regalato Lasciamisenzafiato agli amici più cari perchè “un libro così splendido ci tenevo a viverlo con le persone a cui voglio bene”. In questo modo Lasciamisenzafiato è entrato nelle vite di altre persone ed esattamente come la trama intrecciata e complessa dei romanzi di Elvio Calderoni, si è legato alle storie di altri.  Succede ai libri, cominciano a vivere di tante vite nel momento in cui lo scrittore le offre ai suoi fruitori.

In questo caso Lasciamisenzafiato è entrato nella vita di Federica Formato, cara amica di Ramona anche lei esperta di lingua e letteratura straniera. Nel corso della serata Federica ha letto un passaggio dell’introduzione dando voce ad Alessandro, protagonista del romanzo. Fotografo con la passione per la scrittura e per la musica, ragazzo creativo innamorato della vita, di Irene, di Clara, di Federico, di Barnaba. E’ il filo conduttore di storie che si intrecciano fino ad un finale a sorpresa, che insegna le cose preziose della vita. Federica porterà con sè il libro nel viaggio di ritorno a Lancaster, un regalo di Ramona che “vuole godersi senza fiato“. Il romanzo è entrato nella vita di Maria Grazia Nazzaro, la mamma di Ramona, professoressa di matematica a Benevento e autrice di poesie. E’ stata lei a introdurre il secondo romanzo di Elvio Calderoni – Volfango dipinto di blu – sempre edito da Miraggi edizioni. Ne ha letto alcune pagine, presentando alcuni dei 7 personaggi del libro. Le storie di Elvio Calderoni sono tutte complesse e ricche proprio di intrecci e di personaggi diversi tra loro tutti resi in modo intenso e introspettivo. Maria Grazia porterà il libro tra i banchi di scuola, tra i ragazzi cui insegna e che tanto rispecchiano gli adolescenti presenti nel libro, persone alla ricerca di un loro posto nel mondo. E ancora è entrato nella vita di Mariano il fidanzato di Ramona. Ragazzo di grande cultura e sensibilità anche lui, viaggiatore nel mondo che la sua storia l’ha cominciata in Argentina e nel romanzo ne ha ritrovato la musica e il ritmo calzante e coinvolgente. Ancora, nella vita di Mariarosaria, altra amica di Ramona, che ha cominciato il nuovo anno con il desiderio di cambiamento ed emozioni forti, la voglia di farsi lasciare senza fiato dai 360 giorni che verranno.

Questa è la storia di come un romanzo è un inizio e un continuo per coloro con cui entra in contatto. E poi ci sono i personaggi del  libro, quelli che di diritto sono i protagonisti effettivi della storie pensate da Elvio Calderoni. Personaggi con emozioni intense che lo stile introspettivo dello scrittore ci fa toccare da dentro.

Si è parlato anche di questo, tra i tavolini della libreria in un clima di accoglienza e partecipazione reciproca. Un buon inizio per Art Empori che in linea con i suoi principi ispiratori – fruizione consapevole dell’arte , partecipazione non delegata, cambiamento dal basso – si augura di proporre   stimoli capaci di riflessione e coinvolgimento nella vita di tutti i giorni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...